In Tour — 10 gennaio 2017 20:00

NILS FRAHM

A pochi mesi dalla pubblicazione dell’acclamato “ALL MELODY”,
NILS FRAHM arriva in Italia per un’UNICA DATA con “ENCORES 1”,
pubblicato il 1 giugno via Erased Tapes.

Cinque nuove composizioni realizzate dall’instancabile artista berlinese,
noto per la sua sperimentazione ed improvvisazione,
tra i migliori talenti della scena neo-classica d’avanguardia.
“Encores 1” è una nuova raccolta di rara bellezza.

VENERDÌ 23 NOVEMBRE
PARMA – TEATRO REGIO
BAREZZI FESTIVAL

www.barezzifestival.it
Via Giuseppe Garibaldi, 16/a PR
Biglietti: 25,00 € / 28,00 € / 35,00 € + d.p.
Prevendite disponibili su www.vivaticket.it da Venerdì 8 Giugno alle ore 10.00


Nils Frahm annuncia la sua nuova pubblicazione in digitale e vinile 12” di “Encores 1”, cinque delicatissime composizioni realizzate negli ultimi due anni, tra la costruzione del nuovo studio presso lo storico Funkhaus a Berlino e la composizione di “All Melody”, il settimo acclamato album di studio pubblicato a fine gennaio.
“The idea behind Encores is one we had from before All Melody; to do three releases each with their own distinct musical style and theme, perhaps even as a triple album. But All Melody became larger than itself and took over any initial concepts.” “Encores 1” si concentra soprattutto su armonium e pianoforte: “I think the idea of Encores is like musical islands that compliment All Melody” afferma Nils Frahm.
Negli ultimi due anni Nils Frahm si è isolato dalla scena musicale per dedicarsi alla costruzione del nuovo studio a Berlino e per comporre il suo settimo album di studio, “All Melody”, pubblicato il 26 gennaio via Erased Tapes/Audioglobe.
Dal primo giorno in cui Frahm ha messo piede nello studio di registrazione di un caro amico, ha avuto la visione di crearne uno tutto suo e oggi è orgoglioso di presentare “Saal 3”, una sala all’interno dello storico edificio Funkhaus costruito nel 1950. È qui che l’artista ha passato gli ultimi due anni, distruggendo e ricostruendo interamente l’intero spazio, dalle mura alla parte elettrica, fino, ovviamente, alla parte strumentale, dove ha persino realizzato un pipe organ.
Mentre i suoi precedenti lavori erano dei concept album, da “Felt” (2011), registrato in una chiesa riverberante che gli ha permesso di captare il suono del suo respiro, a “Screws” (2012), il nuovo lavoro nasce dalla totale sensazione di libertà ed assenza di restrizioni che Nils Frahm si è imposto di avere nella scrittura, riproducendo così “tutte” le “melodie”. Nonostante il limite dato dalle quattro mura del Funkhaus in cui è stato registrato, “All Melody” è un disco fuori dal tempo, in grado di riflettere l’abilità di Frahm a spaziare e viaggiare su più ritmi.

PRAISE FOR ALL MELODY:
“All Melody finds Frahm painting from a rainbow palette” – ★★★★ MOJO Album of the Month
“His masterpiece” – 9/10 Mixmag Album Of The Month
“Jazz, house and dub flavours orbit the classically-influenced core” – ★★★★ Q Magazine
“Urge to defy expectations” – 8/10 Uncut
“Nils Frahm’s mesmerising piano music can bring his audience to tears” – The Sunday Times
“Cult king of ambient piano… The album of his career” – The Observer
“A masterpiece” – 10/10 Drowned In Sound
“His most expansive music yet” – 9/10 DJ Mag
“Astounding stuff from a modern master” - 9/10 The Line of Best Fit
“Frahm’s most significant work to date” – 9/10 Clash
“Virtuoso creator” - 8/10 Loud & Quiet

NILS FRAHM: www.nilsfrahm.com | www.facebook.com/nilsfrahm

Tags:
  • Condividi l'articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg