News — 15 ottobre 2018 13:00

PREOCCUPATIONS live a Febbraio

Con due album di successo alle spalle,
Viet Cong” del 2015 e l’omonimo “Preoccupations” del 2016,
il quartetto post-punk canadese di Calgary,
annuncia il suo ritorno in Italia con “New Material”,
il nuovo album pubblicato lo scorso 23 marzo via Jagjaguwar
e contenente i singoli “Espionage”, “Disarray” e “Antidote”.
Prodotto da Justin Meldal-Johnson (M83, Wolf Alice), l’album si presenta ancora più cupo dei precedenti: «È un’ode alla depressione – ha detto il frontman e bassista Matt Flegel– all’auto-sabotaggio e al guardare dentro se stessi provando odio».

GIOVEDÌ 7 FEBBRAIO 2019
TORINO – SPAZIO211

Via Francesco Cigna, 211, 10155 TO
Biglietto: 13 euro + d.p.
Prevendite disponibili su www.spazio211.com

VENERDÌ 8 FEBBRAIO 2019
ROMA – MONK

Via Giuseppe Mirri, 35, 00159 RM
Biglietto: 13 euro + d.p.
Prevendite disponibili su www.i-ticket.it

SABATO 9 FEBBRAIO 2019
BOLOGNA – COVO

Viale Zagabria, 1, 40127 BO

DOMENICA 10 FEBBRAIO 2019
MESTRE – ARGO 16

Via delle Industrie, 27/5, 30175 VE
Biglietto: 12 euro + d.p.
Prevendite disponibili su www.mailticket.it


Quartetto post-punk canadese, i Preoccupations, ex Viet Cong, nascono a Calgary nel 2012, dalle ceneri della band Women.
La morte improvvisa di Chris Reimer, chitarrista e voce degli Women, segna la fine della band. Sarà l’incontro con i chitarristi Scott Munro e Danny Christiansen a far nascere nell’ex bassista degli Women Matt Flegel e nell’ex batterista Mike Wallace la voglia di rimettersi in gioco e a dar vita ad una nuova band: i Viet Cong.
La nuova formazione inizia a calcare i palchi di Calgary proponendo quello che sarà il loro primo Ep, “Cassette”.
Il loro stile, definito “labyrinthine post-punk” viene accolto con entusiasmo dal pubblico tanto che la band verrà chiamata ad esibirsi al SXSW del 2014.
Di lì a poco la band firmerà per la canadese Flemish Eye e pubblicherà su vinile, via Mexican Summer, il loro Ep.
Il vero debutto arriva però a Gennaio 2015. L’album, omonimo, viene pubblicato via Jagjaguwar e contiene le bellissime “Continental Shelf” e “Silhouettes”.
L’album consacra il talento della band, e la loro performance al Primavera Sound dello stesso anno viene lodata da tutto il pubblico e la stampa presente.
A seguito della discussione nata nel 2016 circa il loro nome, la band decide di cambiarlo in Preoccupations e di pubblicare, il 16 settembre 2016 via Jagjaguwar, il nuovo e omonimo album contenente il singolo “Anxiety”.
Sono passati due anni e i Preoccupations sono tornati con un nuovo disco in studio, “New Material”.
I loro pezzi ancora una volta s’incentrano sui temi della creazione, distruzione e inutilità, e lo fanno con una singolare grinta post-punk. Sono evocativi e nitidissimi.
“New Material” è una collezione di brani che amplia e approfondisce lo stile dei Preoccupations che arrivano a una vera e propria padronanza del proprio sound.
Nei mesi precedenti alla registrazione del disco Flegel aveva già scritto alcuni testi, piccoli frammenti che non aveva assegnato a nessun pensiero o sentimento, ma che erano emblematici di un problema più profondo, qualcosa che stava germogliando dentro di lui e che era inarrestabile. Come la band iniziò a scrivere la nuova musica, tutti quei testi iniziarono a trovare la loro forma.
‘New Material’ costruisce un mondo sonoro intorno a quei sentimenti.

TRACK LIST
1.    Espionage
2.    Decompose
3.    Disarray
4.    Manipulation
5.    Antidote
6.    Solace
7.    Doubt
8.    Compliance

PREOCCUPATION: www.preoccupationsband.com | www.facebook.com/Preoccupationsband | twitter.com/pre_occupations | www.instagram.com/pre_occupations

Tags:
  • Condividi l'articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg