News — 25 settembre 2019 12:00

THE LUMINEERS live a Milano

MIGHTY OAKS e ANDREA LASZLO DE SIMONE
in apertura alla data SOLD OUT dei THE LUMINEERS
LUNEDÌ 4 NOVEMBRE all’ALCATRAZ di MILANO.

La band tornerà in Italia nel 2020 per un concerto evento:

DOMENICA 12 LUGLIO 2020 | ARENA DI VERONA

Piazza Bra, 1, 37121 VR
Biglietti
Poltronissima: 60,00 € + d.p.
Poltrona: 55,00 € + d.p.
Gradinata Numerata PRIMO SETTORE: 60,00€ + d.p.
Gradinata Numerata SECONDO SETTORE: 50,00€ + d.p.
Gradinata Non Numerata: 40,00€ + d.p.
Prevendite disponibili su www.ticketmaster.it e www.ticketone.it 

Sono passati setti anni dalla pubblicazione dell’omonimo album d’esordio
che li ha resi famosi in tutto il mondo e ben tre da “Cleopatra”,
il disco che ha consacrato il loro talento e successo mondiale.
The Lumineers fanno ritorno sulla scena musicale con “III”,
il terzo album in studio pubblicato il 13 settembre via Dualtone, distribuzione Universal.

Il loro coinvolgente sound ha scalato le classifiche mondiali conquistando milioni di fan.
Il loro omonimo disco di debutto è stato nominato ai Grammy Awards come “Best New Artist”
e “Best Americana Album”, rimanendo per 46 settimane alla #2 posizione della Billboard 200.
“Ho Hey”, il singolo che ha consacrato il loro successo, è rimasto per ben 62 settimane in #3 posizione nella Billboard Hot 100, raggiungendo oltre 142 milioni di visualizzazioni su YouTube. “Cleopatra”, il loro secondo album è stato certificato DISCO DI PLATINO. The Lumineers hanno collezionato un successo dietro l’altro in tutto il mondo.

Otto anni, due album, e tournée mondiali. La band indie-folk berlinese composta da Ian Hooper (USA), Claudio Donzelli (Italia) e Craig Saunders (Regno Unito) scrive canzoni oneste, autentiche ed emozionanti. Chitarre acustiche e mandolini sono il centro del loro sound, le chitarre elettriche creano spazio e profondità, arrotondate dalle solide linee di basso e dal battito di un semplice tamburo. Questa musica è il sottofondo perfetto per i loro testi, che raccontano storie di amore, di perdita e la bellezza di tutto ciò che ci circonda.
Dopo il successo di pubblico e critica del loro album d’esordio, “Howl”, i Mighty Oaks hanno pubblicato il loro secondo disco integrale, “Dreamers”, nella primavera del 2017. Dopo mesi di tournée tra Nord America ed Europa, nel novembre 2017 esce un nuovo EP, “Storm”. Nel 2018, al lavoro sul terzo album, la band si è ritirata in studio per registrare nuovamente il loro primo EP “Driftwood Seat”, pubblicato a febbraio 2019.

MIGHTY OAKS: www.mightyoaksmusic.com | www.facebook.com/mightyoaksmusic | www.instagram.com/mightyoaksmusic

ANDREA LASZLO DE SIMONE

Andrea Laszlo De Simone fonda le sue radici nella scena indipendente nella prima decade dei 2000.
Esordisce nel 2012 con il primo album autoprodotto dal titolo “Ecce Homo”. All’inizio del 2014 incontra alcuni attivissimi musicisti della scena underground torinese e dopo alcuni mesi di sala prove diventano la sua vera e propria band. Damir Nefat (chitarra e cori), Daniele C (basso e cori), Filippo Cornaglia (batteria e cori), Zevi Bordovach (tastiere e cori) e l’immancabile amico Anthony Sasso (tastiere, cori e percussioni).
Anticipato dai singoli “Uomo Donna”, “Vieni A Salvarmi” e “La Guerra Dei Baci”, il 9 giugno 2017 esce per 42Records “Uomo Donna”, il primo vero e proprio album di Andrea Laszlo De Simone, accolto con grande entusiasmo da pubblico e critica e inserito tra le più prestigiose classifiche di riviste e siti musicali italiani come uno fra i migliori album del 2017.
Lo scorso 24 maggio esce “Conchiglie”, il brano che anticipa l’uscita di “Immensità”, il nuovo lavoro di Andrea Laszlo De Simone, un vero e proprio mediometraggio musicale pubblicato a settembre in contemporanea in Italia (sempre per 42 Records) e in Francia per Ekleroshock / Hamburger Records (Benjamin Clementine, Polo & Pan, Limousine e tanti altri).

ANDREA LASZLO DE SIMONE: www.facebook.com/andrealaszlomusica | www.instagram.com/andrea_laszlo_de_simone

THE LUMINEERS: www.thelumineers.com | www.facebook.com/TheLumineers |
www.instagram.com/thelumineers | www.twitter.com/thelumineers

Tags:
  • Condividi l'articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg