— 4 luglio 2017 17:50

ADAM NAAS

Alcune voci spazzano via tutto lungo il loro cammino, ti fanno salire i brividi lungo la schiena raffreddando il sangue e infiammando i sensi.
Adam Naas ha solo ventiquattro anni ma la sua voce è fenomenale e questo non è sfuggito alla band francese AaRON, che l’ha voluto come ospite ai loro concerti.
Con il suo primo singolo, “Fading Away”, ha saputo catturare l’attenzione di Les Inrocks e Clique.tv. Il suo stile francese, la sua anima oscura e romantica non sono passate inosservate.
Ogni linea dei suoi testi trasmette all’ascoltatore sentimenti intensi e onesti. Scrivendo da solo la propria musica, riesce a trasformare le sue esperienze personali in emozioni universali (amore, paura, inquietudine, speranza …). Questi brani nostalgici e melanconici hanno definito la sua arte: un personaggio intimo, sorprendentemente sincero e soul-pop.
La sua voce profonda e sensuale accarezza la pelle, è carnale, ti entra dentro. Il suo mondo è un buco nero di sensazioni e sentimenti, tanto attraenti quanto disturbanti.
La sua relazione d’amore con la musica non era predestinata. “Non ho iniziato a cantare prima di poter camminare”, sorride “e non c’erano musicisti nella mia famiglia. Ma sono cresciuto con Nina Simone – mia madre l’ha ascoltata molto – e con la musica che mio fratello maggiore suonava”. Grande fan di Sister Act II e della giovane cantante Lauryn Hill, è cresciuto con il suo album cult, The Miseducation of Lauryn Hill.
Quando ha ascoltato l’inno mozzafiato di Sam Cooke per i diritti civili del 1964 ha avuto una rivelazione. “Mi sono reso conto che se voglio fare musica, devo essere intenso e onesto”.
È altrettanto affascinato dalle produzioni elettroniche di The XX e James Blake, la cui coerenza lo affascinava. Molto presto, la musica è diventata il suo mezzo di comunicazione e di espressione. Oggi il ragazzo timido è diventato un superbo crooner, capace di proiettare un fascino e appeal di cui solo lui sembra inconsapevole.
Il suo primo EP sarà pubblicato questo autunno via Virgin / Mercury.

 

ADAM NAAS: www.facebook.com/adamnaasmusic | www.instagram.com/adam.naas  

  • Condividi l'articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg