— 8 luglio 2014 17:02

HONEYBLOOD

Fresche di tour con artisti del calibro di Real EstateCourtney Barnett e Angel Olsen, l’omonimo album di debutto di Honeyblood uscirà il 14 luglio per la FatCat Records.
Registrato, in soli dieci giorni lo scorso novembre, dal leggendario produttore Peter Katis (The NationalInterpol), Honeyblood è un EP compiuto e deliziosamente feroce. “Peter è stato il match perfetto per noi”, ha detto Stina della registrazione. “È riuscito perfettamente a catturare la nostra performance live in studio.”

A laidback tinge of grunge with a pop sensibility. We love it!” The Guardian

Rolling drums providing the backbone for toothache-inducing guitars and one hell of a central hook.“ Pitchfork

Urgent, self-assured, windows-down rock n’ roll“ The Fader

There are a tonne of wicked reference points to get excited about – a vague hint of The Vaselines, nice touch of Velvets two-chord simplicity and even bit of Moz (solo, circa ‘Viva Hate’) chucked in for good measure in the melody“ NME

Achieves special merit points, not just for its irresistibly perky two-minute popsmarts but for productively moving the post-White Stripes formula on in a way that many have tried and many more have failed to do.” MOJO

 

Honeyblood sono Shona McVicar, batteria, e Stina Marie Claire Tweeddale, voce e chitarra. Nonostante siano alle prime armi e la loro impostazione sia minimale, i loro brani sono magistralmente composti: il loro sound è guidato da un accompagnamento strumentale composito e legato dalla forza e dalla bellezza della voce di Stina. 
La band sembra citare The BreedersPJ Harvey e Throwing Muses.
L’album passa da brani coraggiosamente punk, come Killer Bangs, ad inni perfetti come Super Rat. Honeyblood riserva all’ascoltatore gemme alt-pop come Biro e No Spare Key ma anche brani più folk come (I’d Rather BeAnywhere But Here’ and ‘Bud
Fin dalla loro formazione nei primi mesi del 2012, il duo ha fatto da gruppo di sostegno a band come Sleigh BellsCrocodilesPalma Violets e Deap Vally, suonato a show come NME e Vice, nonché a festival in tutto il mondo dal Great Escape di Brighton al Music Week di Tallinn. La loro carriera inizia però dal basso: la prima esibizione fu al The Old Hairdressers di Glasgow, in quell’occasione la band lancia il singolo Thrift Shop che conquisterà la FatCat Records. Proprio a questo primo concerto, infatti, la casa discografica poté ammirare il talento della band e prendere sotto le proprie ali la nuova e più promettente band emergente della Scozia.
Le Honeyblood rapidamente si affermano nella scena musicale movimentata di Glasgow che la band descrive come ricca di “band che si diversificano dai soliti generi e che scrivono brani eccellenti – È bello sentirsi parte di questo.”

 
Honeyblood sono rappresentate in Italia dalla Comcerto
READ MORE:
http://honeyblood.co.uk/
https://www.facebook.com/honeybloodeatitup
https://twitter.com/yumhoneyblood
https://soundcloud.com/honeyblood
http://instagram.com/honeybloodband
INFORMAZIONI AL PUBBLICO:
http://www.comcerto.it
https://www.facebook.com/pages/COMCERTO/43041623120
info@comcerto.it

  • Condividi l'articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg