In Tour — 1 settembre 2022 20:00

PREOCCUPATIONS

Con tre album di successo alle spalle, “Viet Cong” del 2015, l’omonimo “Preoccupations” del 2016,
e “New Material” del 2018, il quartetto post-punk canadese di Calgary
fa ritorno sulla scena musicale con “Arrangements”.
Pubblicato lo scorso 9 settembre via Flemish Eye, il disco è stato mixato
da Graham Walsh (Holy Fuck) e masterizzato da Mikey Young (Total Control).
All’interno i brani “Ricochet”: https://youtu.be/DAO_6d8_vLs,
Death of Melody“: https://youtu.be/yi6jdCx56AA  
e “Slowly“: https://youtu.be/7NuwX0RZ6Hw

MARTEDÌ 28 FEBBRAIO 2023
MILANO – MAGNOLIA

www.circolomagnolia.it
Via Circonvallazione Idroscalo, 41, 20090 Novegro-Tregarezzo MI
Biglietto: 16,00 € + d.p.
Prevendite su TICKETMASTER, TICKETONE e DICE

MERCOLEDÌ 1 MARZO 2023
BOLOGNA – COVO CLUB

www.covoclub.it/bo
Viale Zagabria, 1, 40127 Bologna BO
Biglietto: 16,00 € + d.p.
Prevendite su TICKETMASTER e DICE

GIOVEDÌ 2 MARZO 2023
MANTOVA – ARCI TOM

www.facebook.com/arcitom
Piazza Tom Benetollo, 2 46100 MN
Biglietto: 16,00 € + d.p.
Prevendite su TICKETMASTER e MAILTICKET

Quartetto post-punk canadese, i Preoccupations, ex Viet Cong, nascono a Calgary nel 2012, dalle ceneri della band Women.
La morte improvvisa di Chris Reimer, chitarrista e voce degli Women, segna la fine della band. Sarà l’incontro con i chitarristi Scott Munro e Danny Christiansen a far nascere nell’ex bassista degli Women Matt Flegel e nell’ex batterista Mike Wallace la voglia di rimettersi in gioco e a dar vita ad una nuova band: i Viet Cong.
La nuova formazione inizia a calcare i palchi di Calgary proponendo quello che sarà il loro primo Ep, “Cassette”.
Il loro stile, definito “labyrinthine post-punk” viene accolto con entusiasmo dal pubblico tanto che la band verrà chiamata ad esibirsi al SXSW del 2014.
Il vero debutto arriva a Gennaio 2015. L’album, omonimo, viene pubblicato via Jagjaguwar e contiene le bellissime “Continental Shelf” e “Silhouettes”.
L’album consacra il talento della band, e la loro performance al Primavera Sound dello stesso anno viene lodata da tutto il pubblico e la stampa presente.
A seguito della discussione nata nel 2016 circa il loro nome, la band decide di cambiarlo in Preoccupations e di pubblicare, il 16 settembre 2016 via Jagjaguwar, il nuovo e omonimo album contenente il singolo “Anxiety”.
A marzo 2018 la band pubblica il terzo album in studio “New Material”: una collezione di brani che amplia e approfondisce lo stile dei Preoccupations che arrivano a una vera e propria padronanza del proprio sound.
I loro pezzi ancora una volta s’incentrano sui temi della creazione, distruzione e inutilità, e lo fanno con una singolare grinta post-punk. Sono evocativi e nitidissimi.
“New Material” è una collezione di brani che amplia e approfondisce lo stile dei Preoccupations che arrivano a una vera e propria padronanza del proprio sound.
“Arrangements”, pubblicato il 9 settembre 2022, è il loro nuovo lavoro. Interamente autoprodotto dalla band canadese, il lavoro è stato registrato in due momenti, una prima parte al St. Zoo di Montreal, lo studio di proprietà del chitarrista Scott Munro, nell’autunno 2019, e una seconda da remoto durante i 16 mesi del lockdown.
“I testi parlano da soli e il loro significato è piuttosto evidente in questo disco”, racconta il cantante e autore Matthew Flegel, “Fondamentalmente il disco parla di come il mondo stia esplodendo e di come tutti se ne stiano fregando”.

PREOCCUPATIONS: www.preoccupations.ca | www.facebook.com/Preoccupationsband | www.instagram.com/pre_occupations

Tags:
  • Condividi l'articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg